Tipologie di carriera all’interno della Chiesa cattolica

career types within the Catholic ChurchCi sono diverse tipologie di carriere per i cattolici in possesso di una laurea in teologia. Oltre al lavoro di ministero, che è oggi la carriera più seguita dai teologi, ci sono numerose posizioni di responsabilità nella Chiesa cattolica, anche lontane da quelle del sacerdote o pastore.

Non c’è bisogno di essere ordinati per trovare lavoro nella Chiesa cattolica, ma una laurea in teologia può aprire la porta a molte carriere nell’ambito della fede. Per chi volesse intraprendere questa strada e lavorare per la Chiesa, è possibile trovare un ruolo lavorativo sia nelle scuole che nella comunità stessa in veste di portavoce della Chiesa per sensibilizzare le anime.

Opportunità di lavoro nella Chiesa

La carriera di cattolici interessati a lavorare nella Chiesa può assumere molte forme. La più ovvia tra le opzioni di carriera comprende l’opzione di diventare un sacerdote o un diacono. Diventare un diacono o un sacerdote è un processo lungo e complicato.

Sono entrambe le posizioni di ordinati e, per questo motivo, richiedono grande impegno da dedicare a Dio e alla comunità della Chiesa. In genere, quando si parla di come diventare un sacerdote o un diacono, la maggior parte, se non tutti sono tenuti a partecipare a un seminario teologico.

Anche i laici possono trovare lavoro con la Chiesa. I membri non ordinati infatti, possono contribuire a diffondere il messaggio lavorando con gruppi di giovani, che conducono momenti di studio della Bibbia oppure dedicarsi all’insegnamento a scuola. Questi catechisti, o insegnanti religiosi, sono di vitale importanza per il mantenimento di una forte comunità.

Ci sono buone possibilità di carriera in Chiesa anche per i cantanti e musicisti che possono trovare lavoro in questo ambito . Queste persone portano alla congregazione un arricchimento del culto musicale e spesso suonano l’organo, il pianoforte, il flauto e vari strumenti a corda. Alcune chiese hanno un direttore musicale o pianista liturgico.

La Chiesa ha bisogno di amministratori propri, come accade in una qualsiasi azienda. Il personale amministrativo può coordinare le attività della comunità organizzando la raccolta fondi per tali attività.